Naima Morelli

Book Presentation at Biblioteca Studi Orientali, Rome

locandinapic
Thursday, June 25 at 5pm the Library of Oriental Studies at Sapienza University of Rome  will host the presentation of the book  “Arte Contemporanea in Indonesia, un’introduzione” by Naima Morelli. The presentation will be introduced by Filippo Salviati, professor of Eastern Asia archeology, art history and philosophies, with the partecipation of Michela Becchis, art critic and art historian, Francesca Gallo, professor of contemporary art, and Claudio Cozzolino, Press Office at Embassy of Indonesia to the Holy See.

The book is an introduction to Indonesian contemporary art, which now occupies a prominent place in the international art scene, from both a market and cultural standpoint. Placing itself in the dialectic between the global and the local, the book analyzes how in Indonesia the cultural, artistic, political and social context have influenced four generations of artists. The author guides the reader in the contemporary art places in Yogyakarta, Jakarta, Bandung and Bali, looking for the answer to the question: is there really something called Indonesian contemporary art?

ITA

Giovedì 25 giugno alle ore 17 la Biblioteca di Studi Orientali della Sapienza Università di Roma ospiterà la presentazione del libro di Naima Morelli “Arte Contemporanea in Indonesia, un’introduzione”. Alla presentazione parteciperanno Filippo Salviati, docente di Archeologia, storia dell’arte e filosofie dell’Asia Orientale, Michela Becchis, storica e critica dell’arte, Francesca Gallo docente di storia dell’arte contemporanea, e Claudio Cozzolino, Ufficio Stampa dell’Ambasciata d’Indonesia presso la Santa Sede.

Il libro è un’introduzione all’arte contemporanea indonesiana, la quale oggi occupa un posto di rilievo nella scena artistica internazionale, sia dal punto di vista della proposta culturale che del mercato. Collocandosi nella dialettica tra globale e locale, il libro analizza come in Indonesia il contesto culturale, artistico, politico e sociale abbia influenzato quattro generazioni di artisti. L’autrice guida il lettore nei luoghi dell’arte contemporanea a Yogyakarta, Giacarta, Bandung e Bali, cercando la risposta ad una domanda: esiste veramente una cosa chiamata arte contemporanea indonesiana?

banner2

Giovedì 25 giugno ore 17 presso la Biblioteca di Studi Orientali della Sapienza Università di Roma – Via Principe Amedeo (Ex Caserma Sani) 182/b

Pagina Facebook dell’evento /Facebook page for the event